Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Prevenire e monitorare le infestazioni così da evitare blocchi nella filiera produttiva.

Una delle misure di controllo più importanti da adottare per garantire la sicurezza dei propri prodotti, specialmente in ambito alimentare, è il monitoraggio e la lotta contro gli infestanti.

È quindi fondamentale prevenire le infestazioni e sapere quali animali monitorare e dove cercarli, al fine di predisporre adeguate azioni correttive, prima che la situazione raggiunga livelli non più compatibili con la sicurezza alimentare

Le fasi a maggior rischio infestazione, lungo la filiera alimentare, sono quelle di produzione, trasformazione, conservazione, immagazzinamento/stoccaggio e preparazione degli alimenti per il consumo. Magazzini, negozi di alimentari, panifici, pastifici, aree di lavorazione degli alimenti, mense, ristoranti e cucine costituiscono locali dotati di temperatura costantemente medio-alta, rappresentando luoghi ideali per questi animali i quali, grazie alla loro elevata velocità riproduttiva, riescono a svilupparsi e a causare danni.

La maggior parte degli animali infestanti sono insetti tra i quali, i più diffusi sono le blatte o scarafaggi, come Blatta orientalis e Blatta germanica. Questi infestanti, transitando frequentemente in fognature, scarichi e servizi igienici, possono essere veicolo per microrganismi patogeni. Le blatte sono onnivore, dunque si nutrono sia di alimenti vegetali che animali, prediligendo tuttavia, amidi (es. pane, cracker), zuccheri (es. frutta dolce) e carni. Sono animali principalmente attivi nelle ore notturne.

La prevenzione contro gli animali infestanti consiste in una fase preliminare di analisi, che ha lo scopo di identificare quali sono le specie infestanti che saranno maggiormente attratte dentro l’azienda alimentare. È bene che quest’analisi sia condotta da personale esperto in disinfestazione, ma soprattutto in Pest Management e Pest Control (gestione e controllo degli infestanti).

Le misure preventive si basano su una rigorosa e costante pulizia di locali e impianti, eliminando quotidianamente scarti, residui e polvere in tutti i possibili anfratti, tenendo puliti i macchinari, gli spigoli tra pareti e pavimenti, i davanzali delle finestre, le tubazioni, i nastri trasportatori, le canaline elettriche, le travi dei tetti e le strutture metalliche dei magazzini.

A questa azione preventiva segue poi una di monitoraggio che ha la funzione di valutare costantemente lo stato dell’arte, ovvero, l’eventuale presenza di infestanti all’interno dell’azienda.

Take Away

Il tema delle infestazioni è molto complesso e, nonostante sia indispensabile per ogni azienda avere delle conoscenze di base sul problema, è importante rivolgersi a ditte specializzate nel settore che siano in grado, grazie alla loro competenza, di fornire tutto il supporto necessario, predisponendo i piani di monitoraggio e le azioni correttive in caso di rinvenimenti. 

Nei contesti alimentari il monitoraggio di insetti e roditori non è una scelta, ma un obbligo di legge.